Ortodonzia intercettiva per bambini

L’ortodonzia per bambini anche detta intercettiva focalizza la sua attenzione nel correggere le principali problematiche scheletriche e occlusali del paziente pediatrico prima che queste evolvano in problematiche di più difficile soluzione.

image_03
  • Quando eseguire la prima visita dall’Ortodontista?

    Consigliamo di effettuare la prima visita tra 5 e 6 anni, quando la maggior parte dei denti da latte sono ancora presenti in bocca. Lo  scopo è quello di “intercettare” eventuali problematiche scheletriche, già riscontrabili a queste età, che, se non corrette in fase di crescita, difficilmente possono essere risolte più tardi.

  • A chi affidare il vostro bambino?

    Lo Specialista in Ortodonzia è la figura più competente per diagnosticare eventuali diasarmonie e seguire questa delicata fase della crescita.

  • Cos’è la trapia intercettiva?

    Terapia intercettiva significa terapia ortodontica precoce.

    L’obbietivo della prima fase di trattamento è di prevenire l’instaurarsi  di malocclusioni scheletriche.

    Questi trattamenti permettono il corretto sviluppo tra i mascellari e aiutano la permuta dei denti permanenti. Un mascellare superiore o inferiore che cresce troppo o non a sufficienza può essere trattato in età pediatrica.

  • Quando è importante intervenire con un trattamento ortodontico precoce?

    È importante intervenire in presenza di abitudini viziate, morso incrociato laterale, morso incrociato anteriore, morso aperto o grosse anomalie scheltriche o estetiche.

    Le apparacchiature più frequentemente utilizzate in questa tipologia di trattamento sono:

    Fisse – espansore rapido del palato, brackets

    Mobili – head gear, maschera facciale e lip bumber.

  • È importante eseguire controlli post trattamento?

    I controlli periodici post trattamento sono fondamentali durante il periodo di crescita per assicurarsi che lo sviluppo dei denti e delle strutture facciali prosegua in modo corretto.

    Durante questi controlli si controlla inoltre la permuta dei denti da latte e si valuta l’eventuale necessità di mantenere o ricreare lo spazio per i denti definitivi.